Organi

Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è composto di otto membri: 4 in rappresentanza di Sistema Commercio e Impresa e 4 in rappresentanza della FE.SI.C.A. –CONF.S.A.L.; CONF.S.A.L.- F.I.S.A.L.S e CONF.S.A.L.

Spetta al Consiglio direttivo:

  • eleggere il Presidente e il Vice Presidente
  • provvedere all’approvazione dei bilanci consuntivi e preventivi dell’E.BI.TEN. LOMBARDIA
  • approvare i regolamenti interni dell’E.BI.TE.N LOMBARDIA
  • deliberare le iniziative per l’attuazione degli scopi di cui all’art. 6 del presente Statuto
  • deliberare in ordine all’eventuale compenso per amministratori e sindaci
  • svolgere tutte le altre attività ad essa demandate dal presente Statuto
  • approvare i verbali delle proprie riunioni

Comitato Esecutivo

Il Comitato Esecutivo si compone di quattro membri scelti tra i componenti del Consiglio Direttivo. Rispettivamente: il Presidente del Consiglio Direttivo; il Vice Presidente del Consiglio Direttivo; un Consigliere nominato dalle Organizzazioni Datoriali; un Consigliere nominato dalle Organizzazioni dei Lavoratori.

Spetta al Comitato Esecutivo:

  • vigilare sul funzionamento di tutti i servizi sia tecnici che amministrativi
  • vigilare sul funzionamento delle iniziative promosse dall’ E.BI.TE.N LOMBARDIA e riferire al Consiglio Direttivo
  • provvedere alla relazione dei bilanci consuntivi e preventivi dell’ E.BI.TE.N LOMBARDIA
  • assumere o licenziare il personale dell’E.BI.TE.N LOMBARDIA e regolamentarne il trattamento economico
  • predisporre i regolamenti interni dell’ E.BI.TE.N LOMBARDIA e sottoporli all’approvazione del Consiglio Direttivo
  • proporre al Consiglio Direttivo le iniziative per l’attuazione degli scopi di cui all’art.6 del presente statuto
  • promuovere provvedimenti amministrativi e giudiziari nell’interesse dell’E.BI.TE.N LOMBARDIA
  • stabilire la misura degli interessi di mora da corrispondersi da parte degli Enti Bilaterali Provinciali in caso di ritardato pagamento
  • riferire al Consiglio Direttivo in merito alle proprie delibere
  • approvare il verbale delle riunioni
  • coordinare e vigilare l’attività degli Enti Bilaterali Provinciali

Presidente

Il Presidente dell’ E.BI.TE.N LOMBARDIA viene dal Consiglio Direttivo fra i Consiglieri effettivi rappresentanti le Organizzazioni Sindacali dei Datori di Lavoro. Il Presidente dura in carica un quadriennio. Qualora , nel corso del quadriennio, il Presidente venga a mancare, il nuovo Presidente dura in carica fino alla scadenza del quadriennio.

Spetta al Presidente dell’ E.BI.TE.N LOMBARDIA di:

  • rappresentare l’ E.BI.TE.N LOMBARDIA di fronte ai terzi e stare in giudizio
  • promuovere le convocazioni ordinarie e straordinarie del Consiglio Direttivo e presiederne le adunanze
  • presiedere le riunioni del Comitato Esecutivo
  • sovrintendere all’applicazione del presente Statuto
  • dare esecuzione alle deliberazioni del Consiglio Direttivo e del Comitato Esecutivo
  • svolgere tutti gli altri compiti ad esso demandati dal presente Statuto o che gli vengano affidati dal Consiglio Direttivo
  • il Presidente ha la firma sociale

Presidente Dott. Rag. Alberto Bertolotti – scarica il CV

Vice Presidente

Il vice Presidente dell’”E.BI.TE.N. LOMBARDIA” viene eletto dal Consiglio Direttivo tra i Consiglieri effettivi rappresentanti le Organizzazioni Sindacali dei Lavoratori. Il Vice Presidente coadiuva il Presidente nell’espletamento delle sue mansioni e lo sostituisce in caso di assenza.

Relativamente alla durata della carica, valgono le stesse disposizioni stabilite per il Presidente.

VicePresidente Prof. Angelo Cassani – scarica il CV

Collegio dei Sindaci

Il Collegio dei Sindaci , ove obbligatorio o nominato dall’assemblea, è formato da tre componenti effettivi: uno dall’Associazione dei Datori di Lavoro; uno dai Sindacati dei Lavoratori; il terzo scelto di comune accordo.

I componenti del Collegio dei Sindaci possono essere sostituiti dalle Organizzazioni che li hanno designati. Le predette Organizzazioni designano inoltre due Sindaci supplenti, uno per parte, destinati a sostituire i Sindaci assenti per cause di forza maggiore. I Sindaci esercitano le attribuzioni ed hanno i doveri di cui agli art. 2403, 2404 e 2407 C.C. in quanto applicabili. Essi devono riferire immediatamente al Consiglio Direttivo le eventuali irregolarità riscontrate durante l’esercizio delle loro funzioni. Il Collegio dei Sindaci si riunisce su convocazione del Presidente ovvero quando uno dei Sindaci ne faccia richiesta. La convocazione è fatta senza alcuna formalità procedurale. I Sindaci potranno essere invitati a partecipare alle riunioni del Consiglio Direttivo senza voto deliberativo.

Come aderire

SEI UN'AZIENDA o uno studio di consulenza?
Registra l'adesione via web direttamente
dal portale MYEBITEN e compila la scheda anagrafica dell’impresa.

ACCEDI A MY EBITEN

Sei un lavoratore?
L’iscrizione dei lavoratori dipendenti avviene automaticamente
con il versamento del primo contributo che deve essere effettuato
tramite F24, codice “ENBI” e l’invio all’INPS del relativo file Uniemens.
L’INPS, in base alla convenzione sottoscritta con EBITEN, trasmetterà
i dati all’ente formalizzando le iscrizioni e la regolarità contributiva.
Modalità di versamento
Per tutte le informazioni sulle modalità di versamento
vai alla pagina: come aderire


Ulteriori informazioni
tel: 0373 476054
email: direzione@ebiten.lombardia.it

Ultime News

25-03-2020
Regione Lombardia. Ammortizzatori sociali in deroga e indennità per lavoratori autonomi
Sistema Impresa Lombardia ha firmato con Regione Lombardia il nuovo testo dell'Accordo quadro sui criteri per l’accesso agli ammortizzatori sociali in deroga e all’indennità per lavoratori autonomi in Lombardia. Il documento è stato condiviso da Regione Lombardia e le parti sociali lombarde per l’attuazione del decreto-legge 9/2020 e del decreto legge 18/2020. Diventa dunque questo, proprio a seguito della sottoscrizione finale, il testo di riferimento per l'accesso agli ammortizzatori sociali in deroga valido a livello regionale. Nell’ Accordo vengono elencate le condizioni per l’accesso alla Cassa Integrazione Guadagni in deroga (quali datori di lavoro possono accedere e quali sono i lavoratori beneficiari), le regole comuni per le tipologie di intervento e le modalità di presentazione della domanda. «Questo Accordo rispecchia le più urgenti necessità del sistema produttivo lombardo e hanno la finalità di contribuire a sanare la contingente situazione di crisi» spiega Berlino Tazza, presidente di Sistema Impresa Lombardia. «È chiaro che questo primo intervento va potenziato ed esteso. Nelle richieste al Governo, avanzate da Regione Lombardia e dalle categorie economiche che costituiscono il tavolo del Patto per lo Sviluppo, abbiamo chiarito che ci sarà bisogno di ben altre azioni di supporto» (In allegato l’Accordo quadro con tutte le informazioni per accedere alla CIGD e alle indennità relative al lavoro autonomo)
golden goose outlet online golden goose femme pas cher fjallraven kanken backpack sale fjallraven kanken rugzak kopen fjällräven kånken reppu netistä fjallraven kanken táska Golden Goose Tenisice Hrvatska Basket Golden Goose Homme Golden Goose Sneakers Online Bestellen Kanken Backpack On Sale Fjallraven Kanken Mini Rugzak Fjällräven Kånken Mini Reppu Fjallraven Kanken Hátizsák nike air max 270 schuhe neue nike air schuhe nike schuhe damen 2019