Come cambiare il CCNL applicato in azienda?

E’ ormai un dato di fatto, confortato anche dalla prassi normativa e dalla giurisprudenza, che la decisione  da parte del datore di lavoro di sostituire il CCNL applicato presso la propria azienda sia possibile e attuabile. Preso atto di alcune verifiche che il datore di lavoro dovrà valutare e che si affronteranno di seguito, si possono ipotizzare due tipologie procedurali per la sostituzione del CCNL:

1.la disdetta effettuata unilateralmente dal datore di lavoro;

2.un accordo di “armonizzazione” contrattuale, concretizzato con un accordo collettivo aziendale, e quindi in modo bilaterale.

Per quel che riguarda il primo punto, la prima valutazione va posta sul fatto che il datore di lavoro sia o meno aderente ad una associazione sindacale di categoria. In questa circostanza, il datore di lavoro sarebbe vincolato ad un obbligo sindacale specifico, avendo esso stesso delegato la categoria a firmare accordi, tra i quali ovviamente il CCNL. Passaggio principale, dunque, sarà quello di dare disdetta dall’associazione sindacale, svincolandosi così dall’obbligo contrattuale di cui sopra. Al fine di evitare richieste di riconoscimento da parte dei lavoratori si invitano i DL a far sottoscrivere ai propri dipendenti la «lettera di trasmigrazione contrattuale» predisposta dai legali dell’EBITEN.

Nel caso invece di procedure sindacali “bilaterali”, posto che basterebbe un accordo aziendale di sostituzione totale ed integrale del CCNL, è tuttavia consigliabile, anche per la maggiore efficacia dell’operazione, attivare quello che viene definito un accordo di “armonizzazione” tra i due CCNL. Un accordo grazie al quale, sempre nell’ambito di uno “spostamento” dalla applicazione di un CCNL ad un altro, è possibile non solo disciplinare i livelli e le mansioni tra i due contratti, ma anche prevedere, all’interno del contratto stesso: valutazioni su ogni singolo istituto contrattuale, sia di natura normativa sia economica; periodi temporali “ponte”, al fine di dare operatività nel tempo all’applicazione del nuovo CCNL, o di parte di esso; applicazioni diversificate di alcuni istituti e, a titolo di esempio, situazioni di “congelamento” di alcuni istituti in alcuni periodi di tempo, nonché, naturalmente, disposizioni economiche che “coprano” la differenza peggiorativa della retribuzione del nuovo CCNL applicato.

approfondimenti:

CCNL – e modifiche unilaterali del Datore di lavoro

CCNL E MODIFICHE UNILATERALI

 

CCNL – profili applicativi

CCNL – PROFILI APPLICATIVI

 

Come aderire

SEI UN'AZIENDA o uno studio di consulenza?
Registra l'adesione via web direttamente
dal portale MYEBITEN e compila la scheda anagrafica dell’impresa.

ACCEDI A MY EBITEN

Sei un lavoratore?
L’iscrizione dei lavoratori dipendenti avviene automaticamente
con il versamento del primo contributo che deve essere effettuato
tramite F24, codice “ENBI” e l’invio all’INPS del relativo file Uniemens.
L’INPS, in base alla convenzione sottoscritta con EBITEN, trasmetterà
i dati all’ente formalizzando le iscrizioni e la regolarità contributiva.
Modalità di versamento
Per tutte le informazioni sulle modalità di versamento
vai alla pagina: come aderire


Ulteriori informazioni
tel: 0373 476054
email: direzione@ebiten.lombardia.it

Ultime News

25-03-2020
Regione Lombardia. Ammortizzatori sociali in deroga e indennità per lavoratori autonomi
Sistema Impresa Lombardia ha firmato con Regione Lombardia il nuovo testo dell'Accordo quadro sui criteri per l’accesso agli ammortizzatori sociali in deroga e all’indennità per lavoratori autonomi in Lombardia. Il documento è stato condiviso da Regione Lombardia e le parti sociali lombarde per l’attuazione del decreto-legge 9/2020 e del decreto legge 18/2020. Diventa dunque questo, proprio a seguito della sottoscrizione finale, il testo di riferimento per l'accesso agli ammortizzatori sociali in deroga valido a livello regionale. Nell’ Accordo vengono elencate le condizioni per l’accesso alla Cassa Integrazione Guadagni in deroga (quali datori di lavoro possono accedere e quali sono i lavoratori beneficiari), le regole comuni per le tipologie di intervento e le modalità di presentazione della domanda. «Questo Accordo rispecchia le più urgenti necessità del sistema produttivo lombardo e hanno la finalità di contribuire a sanare la contingente situazione di crisi» spiega Berlino Tazza, presidente di Sistema Impresa Lombardia. «È chiaro che questo primo intervento va potenziato ed esteso. Nelle richieste al Governo, avanzate da Regione Lombardia e dalle categorie economiche che costituiscono il tavolo del Patto per lo Sviluppo, abbiamo chiarito che ci sarà bisogno di ben altre azioni di supporto» (In allegato l’Accordo quadro con tutte le informazioni per accedere alla CIGD e alle indennità relative al lavoro autonomo)
golden goose outlet online golden goose femme pas cher fjallraven kanken backpack sale fjallraven kanken rugzak kopen fjällräven kånken reppu netistä fjallraven kanken táska Golden Goose Tenisice Hrvatska Basket Golden Goose Homme Golden Goose Sneakers Online Bestellen Kanken Backpack On Sale Fjallraven Kanken Mini Rugzak Fjällräven Kånken Mini Reppu Fjallraven Kanken Hátizsák nike air max 270 schuhe neue nike air schuhe nike schuhe damen 2019